roccioletti - mirror

Ogni spirito prigioniero del linguaggio

Simone Weil – La persona e il sacro.
Testo del saggio, fumetto, inserti.
Hacked comic + collage, 2020.

“Ogni spirito prigioniero del linguaggio è capace soltanto di opinioni. Ogni spirito divenuto capace di cogliere pensieri inesprimibili a causa della moltitudine di rapporti che vi si combinano, seppur più luminosi e rigorosi rispetto a quanto il linguaggio più preciso esprime, ogni spirito pervenuto a questo punto abita già nella verità.”
– Simone Weil.

 

Clicca qui per scaricare il pdf dell’opera.
Roccioletti – S.Weil La persona e il sacro

 

roccioletti - S.Weil La persona e il sacro 0000

roccioletti - S.Weil La persona e il sacro 0001

roccioletti - S.Weil La persona e il sacro 0002

roccioletti - S.Weil La persona e il sacro 0003

roccioletti - S.Weil La persona e il sacro 0004

roccioletti - S.Weil La persona e il sacro 0005

roccioletti - S.Weil La persona e il sacro 0006

roccioletti - S.Weil La persona e il sacro 0007

roccioletti - S.Weil La persona e il sacro 0008

roccioletti - S.Weil La persona e il sacro 0009

 

——-

 

roccioletti - F.Jullien
F.Jullien, da “L’apparizione dell’altro”

 

——-

 

Scaricabili qui, in Creative Commons,
i sei numeri della rivista Flesh Art
(poi Flesh Out, dopo la sentenza del tribunale
in seguito alla causa della rivista Flash Art).

 

Flesh Art 1998 – 2000
Corpi e attitudini fuori controllo

Flesh art 1

Flesh art 2

Flesh out 3

Flesh out 4

Flesh out 5

Flesh out 6

 

——-

 

Letture consigliate

 

J.Lovelock, Novacene, Bollati
S.Boni, Homo confort, Eleuthera
M.Recalcati, Il vuoto e il resto, Mimesis
AAVV, Fake people, Codice

 

——-

 

roccioletti - mirror

 

——-

7 Comments

      1. Molto interessante, la volenza. Chissà se esiste a questo punto la nolenza. Mi suggeriscono che il corrispettivo inconscio di volontà è “l’essere agiti”, e già mi ci ero imbattuto, ma nell’essere parlati dal linguaggio, non parlare il linguaggio. C’è troppa gente parlata che giustifica la propria volenza. Ecco. Che poi era la sigla di Bimbomix, e qui apriamo una parentesi enorme.

        Piace a 1 persona

      2. Assolutamente sì, c’è nolenza nel parlare il linguaggio, infatti siamo parlati dal linguaggio e non viceversa. Non solo nella sua componente più vasta, quella del linguaggio del corpo, ma anche e soprattutto nella sua componente verbale, fonetica, di significati, eccetera.

        Piace a 1 persona

      3. l’essere parlati (e quindi anche agiti) dal linguaggio mi fa pensare all’ambito corporeo e al ruolo delle patologie in termini dialogici (e a come le malattie psicosomatiche siano probabilmente un tentativo di rendersi interlocutori attivi).

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.