Roccioletti cover

Emidesmosomi.

Emidesmosomi.
Corpo, asse di legno.
Selezione di immagini da video.
Performance, 2022.

Hemidesmosomas.
Body, wooden board.
Selection of images from video.
Performance, 2022.

 

Ma benedette invece e sante
e sacre siano le cose
cavità compassate precipitate
in oceani ricolmi di profondissimi
abissi di denso silenzio

 

Roccioletti

 

concluse compiute fino al loro
contorno che lascia sui corpi
che si attentano ad approssimarsi
un segno autentico

 

Roccioletti

 

e il fatto che ne stilla
ma di una precisione
ma di una sincerità
ma di una rarità
commoventi

 

Roccioletti

 

Poi, la pelle se ne disfa
le cellule dell’epidermide ancorate
alla membrana basale mediante
emidesmosomi rinegoziano
i confini dell’io

 

Roccioletti

 

mentre nel mercanteggiare
delle parole una scintilla oscura
si acquatta nel trovarobato
che andiamo traslocando di giorno
in giorno.

 

Roccioletti

 

But on the contrary blessed
and holy and sacred are the things
compassed cavities fallen
in oceans filled with depths
of dense silence

 

Roccioletti

 

finished up to their
contour that leaves on the bodies
that are trying to approach
an authentic sign

 

Roccioletti

 

and the fact that drips
So precise
So sincere
So rare
that moves

 

Roccioletti

 

Then, the skin gets rid of it
the cells of the epidermis anchored
to the basal membrane by
hemidesmosomas renegotiate
the boundaries of the ego

while in bargaining
of words a dark spark
crouches in the warehouse of theatrical
that we are moving day
by day.

 

———-

 

ma benedette invece e sante
e sacre siano le cose
cavità compassate precipitate
in oceani ricolmi di profondissimi
abissi di denso silenzio
concluse compiute fino al loro
contorno che lascia sui corpi
che si attentano ad approssimarsi
un segno autentico e il fatto
che ne stilla ma di una precisione
ma di una sincerità ma di una rarità
commoventi. Poi, la pelle se ne disfa
le cellule dell’epidermide ancorate
alla membrana basale mediante
emidesmosomi rinegoziano i confini
dell’io mentre nel mercanteggiare
delle parole una scintilla oscura
si acquatta nel trovarobato
che andiamo traslocando di giorno
in giorno.

 

———-

8 Comments

    1. E’ il limite estremo dell’epidermide, quello che consideriamo il confine del nostro io. Ma, a ben vedere, non lo è, e la mia ricerca è in larga parte su questo. Siamo dislocati anche altrove: nella memoria degli altri (e come), nelle nostre fotografie su supporti digitali, e via dicendo. Secondo alcuni filosofi (Deleuze, Guattari, Jean-Luc Nancy etc) vale una sorta di… principio del guanto rovesciato: siamo là fuori, siamo quello che percepiamo e come lo organizziamo e interpretiamo, mentre tutto ciò che è sotto la superficie della pelle (semplificando moltissimo) ci rimane in realtà in gran parte oscuro.

      Piace a 1 persona

      1. siamo… quello che siamo…
        nel bene e nel male…
        sotto la superficie della nostra pelle…
        c è molto di più…
        credo che non basti la vita intera… per conoscere questa realtà…

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.