Abolirsi nel realizzarsi.

Abolirsi nel realizzarsi.
Spillo, fotografia b/n anni ’30.
Performance, 2019.

“L’espressione comune o artistica
deve accompagnarci fino ai limiti
dell’inesprimibile, e poi lasciarci andare
da soli […] nel vasto regno dell’al di là
dove la luce accecante e la tenebra luminosa coincidono;
e dove l’espressione non può più essere una guida.”
Andrea Emo, “In principio era l’immagine”.

 

 

 

 

 

————

 

“Ogni immagine è in ultima analisi plastica, e […] ogni opera è, alla fine dei conti, statua – un arresto del tempo o piuttosto un suo ritardo nei confronti di esso.”
– Emmanuel Levinas

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.